PRIVACY – LEGGI SULLA PRIVACY ABRUZZO LAZIO

 

  • Regolamento Europeo Privacy: cosa cambia?

    Il 4 maggio 2016 è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea il nuovo Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione ditali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE(regolamento generale sulla protezione dei dati) da cui il D.Lgs. 196/2003.

    COSA È CAMBIATO

    Rispetto alla proposta originaria del lontano gennaio 2012 sono stati mantenuti dei punti cardine, come il diritto all’oblio e alla portabilità dei dati, le notifiche di violazione agli utenti e alle autorità nazionali, le modalità di accesso ai propri dati personali risultano invece semplificate.

    Sono stati inserite anche diverse importanti novità. Le regole introdotte vogliono adattare la legislazione UE (in vigore da 19 anni) alle nuove tecnologie e all’uso sempre più disparato che si fa di internet. I dati presenti nella rete sono in continuo aumento e le connessioni tra i diversi Paesi del mondo sempre più fitte, per questo è stata anche regolamentata la diffusione di dati personali all’esterno dell’Unione Europea.

    I dati su internet saranno  maggiormente protetti con alcune restrizioni sui meccanismi di “profiling” e verrà introdotto l’obbligo di utilizzare un linguaggio chiaro nelle regole relative alla privacy.

    Chi fornisce servizi internet avrà  bisogno di un consenso esplicito prima di utilizzare i dati personali dei clienti. La figura del responsabile della protezione dati sarà facoltativa per le piccole-medio imprese così come lo sarà la valutazione dell’impatto, a meno che non sia presente un rischio particolarmente elevato.

    Le sanzioni per mancato adempimento arriveranno fino a 20 milioni di euro e saranno pari al 4% del fatturato totale dei trasgressori.

    QUALI SONO GLI IMPATTI PRINCIPALI SULLE IMPRESE?

    1 – Individuazione dei Soggetti a cui si Applica il Regolamento

    2 – Dovere di Documentazione e Informazione

    3 – L’informativa Privacy

    4 – Cambia il Consenso

    5 – Valutazione d’impatto sulla protezione dei Dati

    6 – Abolizione della Notificazione

    7 – introduzione della figura del Data Protection Officer

    8 – Privacy by Design e Privacy by Default

    9 – Obbligo di Segnalazione in caso di violazione dei Dati

    10 – Riconoscimento di nuovi Diritti

    11 – Vi sono inoltre ulteriori importati novità da implementare.

    Le imprese, così come le pubbliche amministrazioni, avranno tempo fino agli inizi del 2018 per ripensare i processi di trattamento dei dati adattandosi a novità come le valutazioni di impatto e i sistemi di certificazione e di notificazione delle violazioni.

    Nei casi in cui sarà necessario, le aziende dovranno anche dotarsi di un privacy officer.

 

La Qualias Srl offre corsi sulla privacy in Abruzzo, nelle province di Chieti, Pescara, L’Aquila e Teramo. La sua attività di consulenza si svolge anche nel Lazio.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi